• Roberto Berlini

Turismo in Uruguay: Un caso interesante

Sono stati da poco diffusi i primi dati sulla stagione turistica 2019 dell’Uruguay ed è emerso che pur diminuendo il numero degli arrivi è aumentata la spesa del turista. Vediamo allora quali sono i motivi di questa contrazione del numero dei turisti e come l’Uruguay stia aumentando la sua offerta turistica, soprattutto nei confronti dell’Europa, offrendo pacchetti turistici sempre più vantaggiosi.




Meno turisti in Uruguay


I primi dati sul turismo del 2019 relativi al mese di gennaio mostrano che il paese sudamericano ha avuto 432 mila visitatori che hanno speso 354 milioni di dollari. Questo inizio anno risulta poco entusiasmante osservando il numero di turisti: confrontando infatti questi dati rispetto al 2018, i visitatori sono diminuiti del 29% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

A cosa si deve la diminuzione dei turisti in Uruguay? Secondo il ministero sono molteplici i fattori che hanno portato alla diminuzione del numero di turisti, in primis la crisi economica della vicina Argentina che ha portato a una diminuzione del 40% dei turisti argentini (circa 200 mila in meno). Stabili i turisti dal Brasile e in aumento quelli paraguaiani ed europei.


Un altro fattore non trascurabile che ha spinto alcuni turisti a non visitare l’Uruguay è stata la presenza in mare di cianobatteri: alghe verdognole galleggianti ormai sempre più presenti, soprattutto nell’est del Paese. Il ministero uruguayano del turismo ha affermato che il fenomeno dei cianobatteri è molto difficile da prevedere in quanto è provocato da fattori imprevedibili come le correnti marine dei fiumi che si immettono nell’oceano, la salinità del mare e in generale le temperature delle acque.


Dunque, la crisi economica argentina, l’inquinamento e anche le piogge di questo gennaio 2019 sono stati fattori importanti che hanno provocato la diminuzione del turismo.




Aumento della spesa dei turisti


Se i turisti sono diminuiti è interessante notare come la loro spesa sia aumentata: nel 2019 ogni turista ha speso mediamente più di ottocento dollari con un +15% rispetto 2018. La ragione è legata essenzialmente a un aumento dell’offerta turistica soprattutto di lusso rivolta a una fascia di turisti europei più facoltosi e disposti a spendere di più rispetto agli argentini. I Tour Operator europei possono trovare nell’Uruguay una destinazione molto interessante da proporre ai propri clienti, che chiedono di essere seguiti in quello che può generalmente essere un viaggio di lunga permanenza.


Per queste necessità è nata l’app di Monugram: lo "shazam" dei monumenti.


Monugram riconosce e descrive qualsiasi luogo di interesse nel mondo con la camera dello smartphone e offre le migliori attività turistiche, rendendo così indiminticabile una qualsiasi esperienza di vaiggio.


Inoltre Monugram permette a Tour Operator, e creatori di esperienze in generale, di creare cataloghi di esperienze ed attività da mostrare nell'app attraverso una semplice dashboard.


Ogni creatore di esperienze ha così modo non solo di rendersi visibile nell'era del turismo istantaneo, ma allo stesso tempo può monitorare vendite e analitiche generate dai propri clienti, attuali e futuri, mediante l'utilizzo dell' app.


0 visualizzazioni

© 2020 Monugram S.r.l. All rights reserved.

Privacy Policy - Cookie Policy 

P.IVA 15454471002, R.E.A. RM - 1591519, PEC: monugram.srl@legalmail.it  

  • Monugram
  • Monugram
  • Monugram