LINKS
CONTACTS

Monugram S.r.l.

Via Marsala 29H, 00185 Roma

info@monugram.com

sales@monugram.com

SOCIAL
  • Facebook Monugram
  • Instagram Monugram
  • Twitter Monugram
  • LinkedIn Monugram

© 2019 Monugram S.r.l. All rights reserved.

Privacy Policy - Cookie Policy 

P.IVA 15454471002, R.E.A. RM - 1591519, PEC: monugram.srl@legalmail.it  

  • Roberto Berlini

Social Network e Turismo

Aggiornato il: 12 ago 2019

Anche per il turismo i social network assumono un ruolo sempre più importante, dalle pagine aziendali al modo in cui gli utenti condividono la propria esperienza. Le vacanze sono uno degli argomenti social più gettonati e il nostro smartphone diventa un inseparabile amico di viaggio: così la vacanza diventa il soggetto delle nostre foto su Instagram, Facebook e Twitter. Che implicazioni ha l’utilizzo dei social network nel settore del turismo? Come e in che misura la condivisione dell’esperienze di viaggio influenzano le scelte di attività e servizi?





La condivisione come recensione


Condividere sui social network l’opinione su un bene o servizio legato ad un viaggio ha numerose implicazioni in termini di visibilità e di reputazione per l’operatore turistico. Oltre alle recensioni che possiamo incontrare su siti specializzati come TripAdvisor anche la condivisione del proprio viaggio è da considerare a tutti gli effetti una recensione. Per chi offre servizi ai turisti è importante monitorare i pareri dei clienti anche sui social. L’utente può condividere l’esperienza indipendentemente dal profilo aziendale dell’operatore turistico e dunque con il rischio per quest’ultimo di non avere conoscenza del giudizio che il cliente ha dato al bene o al servizio offerto.


Una condivisione social ha un peso diverso in base alla viralità che assume nella rete. Ovviamente se a condividere una esperienza di viaggio è un influencer (persona con molto seguito sui social network capace di “influenzare” i comportamenti degli altri) il parere avrà maggiore risonanza andando a condizionare quella che viene definita la reputazione web dell’azienda (web reputation).


Dallo studio di come gli influencer condizionano le scelte delle persone è nata la disciplina del marketing di influenza (influencer marketing): secondo l’agenzia Statista il mercato globale degli influencer ha un valore per il 2019 di 1.7 miliardi di dollari prevedendo 2.3 miliardi di dollari per il 2020.





Smartphone: compagno di viaggio


Quando si viaggia lo smartphone non viene lasciato a casa: il turista lo porta sempre con sé per essere reperibile, per comprendere meglio il territorio, per pianificare in loco le attività e per gli acquisti. Nel corso della VII edizione della School of Management dell'Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo è stato annunciato che il mercato del turismo ha avuto un incremento complessivo del 2% rispetto al 2018, grazie soprattutto agli strumenti di comunicazione digitale.


Nel 2018 la quota di mercato delle OTA (Agenzie viaggi online) e aggregatori è arrivata al 29% con una vertiginosa crescita delle prenotazioni con mobile che, se nel 2014 rappresentavano solo il 3%, oggi hanno raggiunto il 18%.

34 visualizzazioni