LINKS
CONTACTS

Monugram S.r.l.

Via Marsala 29H, 00185 Roma

info@monugram.com

sales@monugram.com

SOCIAL
  • Facebook Monugram
  • Instagram Monugram
  • Twitter Monugram
  • LinkedIn Monugram

© 2019 Monugram S.r.l. All rights reserved.

Privacy Policy - Cookie Policy 

P.IVA 15454471002, R.E.A. RM - 1591519, PEC: monugram.srl@legalmail.it  

  • Roberto Berlini

Pamukkale: le terme naturali più belle del mondo

Aggiornato il: 10 ott 2019

In Turchia c’è un luogo magico e suggestivo che vi lascerà sicuramente a bocca aperta: sto parlando delle terme naturali di Pamukkale. Vicina ai resti archeologici della città di Hierapolis, Pamukkale è un insieme di sorgenti di acque benefiche che sgorgano ad una temperatura di circa 35 gradi.


Le acque, ricche di calcio, hanno modellato il paesaggio rendendolo unico al mondo: la sedimentazione del calcio (in un processo simile alla formazione delle stalattiti) ha creato numerose vasche bianchissime su più livelli.


Per godere a pieno le terme di Pamukkale è consigliabile visitarle durante le mezze stagioni: se il clima della regione è temperato tutto l’anno in inverno si può comunque rischiare che alcune vasche siano troppo fredde, mentre in estate il riflesso del sole sul calcare può dare fastidio alla vista.


È possibile raggiungere Pumukkale dall’aeroporto di Denizli che è collegato ad Istanbul con due voli giornalieri. Da Denizli a Pamukkale è attiva una linea autobus che in 40 minuti raggiunge la località termale.


Consigliatissimo è il Tour in mongolfiera di Pamukkale, per avere maggiori informazioni andate direttamente sul sito.


Per essere sempre aggiornati sulla destinazione che state visitando consiglio di avere sempre con voi, nel vostro smartphone, l’app di Monugram lo “Shazam” dei monumenti! Che siano monumenti realizzati dall’uomo o costruiti nel tempo da madre natura, scattando una foto Monugram è in grado di riconoscerli permettendoti di accedere a tutte le informazioni di cui necessiti comprese le migliori attività turistiche disponibili.

Pamukkale in turco significa "castello di cotone" e questo appellativo deriva proprio dal colore bianchissimo delle vasche di calcare che ricordano il bianco del cotone.

Le vasche sorgono sulle pendici di un piccolo monte dove sulla cima sono ancora visibili i resti della città ellenistica di Hierapolis. Di notevole importanza in questo sito archeologico sono la Porta di Frontino (l’ingresso monumentale della città) e il teatro.



20 visualizzazioni