• Roberto Berlini

Musei e biglietti saltafila

Come dice il nome, i biglietti saltafila permettono di “saltare la fila” ovvero di evitare la lunga coda che bisogna fare per acquistare il biglietto direttamente nelle affollate biglietterie dei musei. Ormai questi ticket si possono acquistare anche online e sempre più musei si stanno avvicinando a questa realtà che permette di controllare i flussi turistici, decongestionando le lunghe file per accedere a mostre ed eventi culturali.





Quanto incassano i musei italiani


Il Sole 24 Ore riporta gli ottimi risultati del 2018 per musei e siti archeologici statali italiani, visitati da oltre 55 milioni di persone con un +5% rispetto al 2017.


Complici di questo boom sono stati gli ingressi dovuti alla vendita di biglietti a pagamento con 24.938.547 visitatori nel 2018 rispetto ai 24.068.759 del 2017. Gli ingressi gratuiti (dovuti in buona parte all’iniziativa ormai avviata da qualche anno delle domeniche gratuite) sono aumentati, passando da 26.100.557 del 2017 a 30.565.825 del 2018.


Complessivamente i musei statali hanno generato nel 2018 un incasso lordo di più di 35 milioni di euro. Numerosissime sono le cause di questa crescita, come l’aumento del turismo in Italia e più in generale la migliore organizzazione delle singole istituzioni museali sempre più digitali e disponibili a offrire servizi al turista.






I numeri dei grandi musei italiani


Il primo museo statale italiano per numero di visitatori è l’area archeologica del Foro Romano, Palatino e Colosseo. 

Solo il Colosseo vanta un numero di visitatori che oscilla giornalmente dagli 11mila ai 30mila turisti e complessivamente insieme ai Fori Romani ed il Palatino questo enorme parco archeologico attira ogni anno più di 7 milioni di visitatori!


Al secondo posto come museo statale più visitato c’è il parco archeologico di Pompei che è passato da 3.383.415 visitatori nel 2017 a 3.646.585 visitatori nel 2018.


Al terzo posto si posiziona la Galleria degli Uffizi. Interessante è osservare la forte crescita che questo museo ha avuto sotto la guida dell’attuale direttore Eike Dieter Schmidt: prima del suo insediamento nel 2015, la Galleria degli Uffizi registrava 1,8 milioni di visite, arrivando a 2,2 milioni nel 2017. Gli introiti lordi dal 2013 al 2017 sono passati da 9,3 milioni a 13,5 milioni di euro.


Come riportato in un articolo di "Arte Magazine", le cause di questa crescita sono dovute alla creazione di biglietti con tariffe stagionali e biglietti saltafila, acquistati online, che permettono al museo di regolare meglio i flussi turistici, portando i turisti a visitare la Galleria degli Uffizi in inverno quando è meno affollata.



Cosa offre Monugram


La possibilità di prenotare ticket da mobile per accedere ai musei è una realtà sempre più presente in Italia e che coinvolge soprattutto i grandi musei, quelli per cui si rende maggiormente utile questo servizio. Prenotare un biglietto saltafila online o da mobile permette di evitare la fila e risparmiare tempo.


Con l’app di Monugram basterà fare una foto a un luogo di interesse perché esso sia riconosciuto dall'app e sarà possibile acquistare direttamente in app il biglietto saltafila.


Grazie ad un ricchissimo catalogo, con Monugram si potranno conoscere e visitare tanti altri musei, monumenti e bellezze turistiche. Perché fare file lunghe ed interminabili per visitare un museo? Monugram è il modo più semplice per accedere ai luoghi che ti interessano!

0 visualizzazioni

© 2020 Monugram S.r.l. All rights reserved.

Privacy Policy - Cookie Policy 

P.IVA 15454471002, R.E.A. RM - 1591519, PEC: monugram.srl@legalmail.it  

  • Monugram
  • Monugram
  • Monugram