LINKS
CONTACTS

Monugram S.r.l.

Via Marsala 29H, 00185 Roma

info@monugram.com

sales@monugram.com

SOCIAL
  • Facebook Monugram
  • Instagram Monugram
  • Twitter Monugram
  • LinkedIn Monugram

© 2019 Monugram S.r.l. All rights reserved.

Privacy Policy - Cookie Policy 

P.IVA 15454471002, R.E.A. RM - 1591519, PEC: monugram.srl@legalmail.it  

  • Roberto Berlini

Il Turismo Famigliare incontra il Turismo Culturale

Aggiornato il: 10 set 2019

Le vacanze per famiglie sono una tipologia di viaggio sempre più diffusa. Non è solo importante comprendere i numeri e la crescita di questo mercato, ma anche il modo in cui sta cambiando. Andiamo dunque ad analizzare i dati emersi dalle recenti analisi di Global Data e Pettitis Travel.


Un mercato in crescita

Secondo Global Data quello delle vacanze famigliari è un mercato fortemente in crescita: nel 2017 sono stati compiuti 300 milioni di viaggi famigliari e nel 2022 si prevede che arriveranno a 376 milioni. Nel report è anche emerso che nel 2018 ogni famiglia ha speso mediamente dai 1000 ai 5000 dollari per viaggiare.


Ma un dato ancora più interessante è quello emerso da uno studio del 2018 della Pettitis Travel che ha analizzato le principali caratteristiche che deve avere la località preferita dalle famiglie:


- Solarità (la media di giorni di sole in un anno)

- Sicurezza

- Prezzo economico

- Bellezze naturali come paesaggi e spiagge

- Relax

- Possibilità di fare escursionismo e visite culturali


L’ Europa è il continente maggiormente interessato dal turismo famigliare e l’ Italia è il paese più visitato seguito da Francia e Regno Unito. Tra i fattori che influenzano la scelta dell’ alloggio, al primo posto il rapporto qualità/prezzo (69%), seguito da free wifi (58%), divertimenti per bambini (57%) e vicinanza alle attrazioni turistiche (56%).


Turismo culturale / Turismo Famigliare


Lo studio del 2018 della Pettitis Travel ha evidenziato anche come la famiglia modifichi i propri interessi durante il viaggio, passando dal tradizionale binomio sole e spiaggia alla voglia di avventura e di esperienze da condividere tra tutti i membri del nucleo familiare.


Oltre al risparmio e alla sicurezza, le famiglie sono alla ricerca di attività e servizi specifici per i bambini: tra questi servizi spuntano anche itinerari culturali in città d’arte. Anche le città d’arte e le destinazioni culturali possono posizionarsi sul turismo famigliare, purché musei e centri storici riescano a catturare l’attenzione dei bambini e anche dei genitori.

1 visualizzazione