• Roberto Berlini

Il ponte sospeso tra due vette alpine

È consigliatissimo per chi non soffre di vertigini, si trova in Svizzera e collega le cime di due montagne: sto parlando del ponte sospeso di Peak Walk. Si tratta di una struttura prodigiosa, un vero gioiello della tecnologia ingegneristica al servizio del turismo. Il Peak Walk è il primo ponte sospeso al mondo che collega due vette sulle Alpi svizzere, tra il cantone di Vaud e di Berna.

Inaugurato il 24 ottobre 2014, il ponte sospeso di Peak Walk è una solida passerella collocata a tremila metri di altezza e collega il punto panoramico sul ghiacciaio alla vetta dello Scex Rouge. A questa altezza si è letteralmente sopra le nuvole e per raggiungerlo si deve salire dal villaggio alpino di Les Diablerets. La struttura è lunga 107 metri e la sua solidità è testimoniata dal fatto che può ospitare 300 persone. Non è molto largo, appena 80 cm, ma è un’attrazione turistica spettacolare che permette di godere di un panorama che non ha eguali al mondo.


Quando il cielo è limpido si possono osservare il profilo del Cervino, il massiccio del Monte Bianco, l’Eiger, il Mönch e la Jungfrau. Al termine della passerella pedonale si può girare intorno alla cima per godere al massimo della meraviglia della natura. Buone notizie! Il ponte è gratuito e sempre accessibile, almeno finché le condizioni atmosferiche lo consentono. Peak Walk è costato 1,8 milioni di franchi svizzeri (1,5 milioni di euro) e per la sua costruzione ha richiesto l’utilizzo di elicotteri!


Ti piace visitare la montagna? Condividi il tuo viaggio nel gruppo Viaggiare 2.0.

72 visualizzazioni

© 2020 Monugram S.r.l. All rights reserved.

Privacy Policy - Cookie Policy 

P.IVA 15454471002, R.E.A. RM - 1591519, PEC: monugram.srl@legalmail.it  

  • Monugram
  • Monugram
  • Monugram